LA MACCHINETTA DA TATUATORE: LE ORIGINI

La macchinetta da tatuatore nasce nel 1891 il newyorkese Samuel O’Reilly rielaborando un’invenzione di Thomas Edison, la penna elettrica progettata per la duplicazione di documenti, progettò la prima macchinetta da tatuaggi.
Continua a leggere

L’IMPORTANZA DEL RISPETTO DELLE PELLE 

Tatuare è un’arte e artisti sono quelli che la praticano. Ma a differenza di un pittore che a di fronte una tela di stoffa un tatuatore ha di fronte a sé un ’organo vivo diverso per ciascuna persona.

Per questo è fondamentale per un tatuatore imparare a conoscere la pelle e le sue caratteristiche fisiologiche. Il rispetto della pelle è la base di partenza per ogni tatuatore degno di questo nome.
Continua a leggere

Gestire uno studio di tatuaggi

Come si fa a gestire uno studio di tatuaggi e piercing?  Al giorno d’oggi l’arte che ogni tatuatore mette nel suo lavoro non basta più per avere il negozio pieno di clienti. Bisogna curare ogni aspetto del lavoro e della gestione pratica.
Continua a leggere

Perché studiare da Tatuatori professionisti spiegato da Milano Tattoo School e da Tiziano (no, non il cantante)

La pelle è l’organo più esteso dell’essere umano. La pelle è il nostro involucro protettivo, ci racchiude, è lo strato che separa ciò che comunemente chiamiamo “io” dal mondo, e al contempo coincide con lo strumento che più ci connette ad esso, grazie al nostro senso principale, quello che più si presta all’esplorazione del mondo e dei suoi piaceri: il tatto.

Continua a leggere

“La bellezza è negli occhi di chi guarda”, certo, ma anche nelle mani di chi tatua.
Già, perché se la capacità di disegnare può essere talvolta una mera questione di talento, sapere riprodurre un disegno sulla pelle senza svilire il concetto, la narrazione, le sfumature e il contesto in cui è nato è un altro paio di maniche, anzi, di mani.

Continua a leggere

Diventare Tatuatore: Mettere i calzini nel cassetto e venire a Scuola

Fare della propria passione una professione è sempre stato il sogno di tutti. Ma se fino a qualche decennio fa diventare tatuatore era un’aspirazione da tenere nel cassetto o da confidare a bassa voce, oggi costituisce un’opportunità di crescita e di carriera notevoli all’interno di un mondo – quello delle pratiche dei tatuaggi e dei piercing – che non dà segni di stanchezza, anzi. Continua a leggere